Siamo in compagnia di Giovanni “Iovis” Fruzzetti. Ciao e benvenuto. In poche righe ci parli di te? Chi sei e cosa fai? Ci parli della tua band?

Ciao! Sono il cantante chitarrista di IOVIS che è un progetto/band formata da me e Nicola Dise D’amico alla batteria. La nostra band è nata a fine estate 2016 e da allora abbiamo elaborato un sound diverso e originale con la chitarra acustica e la batteria. Nel marzo 2017 abbiamo registrato il nostro primo album, Uscita al Mare, insieme al produttore Simone Chivilò.

Quali sono le tue influenze musicali?

La più grande influenza per me sono stati sicuramente i Beatles e un po’ tutta la musica anni ’60. Decisivo poi è stato l’incontro con band come i Nirvana, Coldplay e Arctic Monkeys i quali mi hanno fatto scoprire un lato più aggiornato e moderno della musica. In ambito italiano i Verdena, i Subsonica e i Ministri sono stati fondamentali per la mia formazione di cantautore.

Come mai questo nome d’arte Iovis? Cosa significa?

Era un piccolo nomignolo che mi hanno dato al Liceo. E’ un po’ assonante con il mio nome. L’ho sempre trovato un nome misterioso, quasi esotico. E’ sia il mio nome d’arte ma anche più genericamente il nome del progetto.

Se potessi ascoltare un solo brano del tuo disco Uscita dal mare su quale dovrei focalizzare la mia attenzione e perché?

Questo è un grosso problema. Non c’è un vero e proprio brano che possa descrivere nei minimi dettagli il nostro lavoro. Ma forse potrei dirti “Regni su di Me” che racchiude molte suggestioni e atmosfere presenti nel disco.

Uscita dal mare è un lavoro poliedrico. Come siete riusciti a mettere insieme tante cose diverse fra loro?

Uscita al mare è un melting pot di generi mischiati tra di loro e il vero comune denominatore è la formazione chitarra e batteria. Ci siamo accorti che così noi abbiamo la possibilità di viaggiare tra uno stile e un altro senza mai cadere nell’imitazione di tale stile, perché non abbiamo gli strumenti giusti per fare raggae o rap. Ma è più interessante emulare piuttosto che copiare. Così sono nate una miriade di idee che potevano sembrare eterogenee ma secondo noi il risultato dice il contrario.

C’è un trait d’union fra le 14 tracce di Uscita dal mare?

Come già detto la formazione chitarra e batteria. Inoltre penso che i testi di tutto il disco siano affini tra di loro. Sono nati in un certo periodo, in un certo modo e lo stile si assomiglia.

Avete mai pensato di fare un DVD con i 14 video delle 14 tracce del disco?

Sì ci ho pensato spesso ma penso non ne varrebbe la pena in questo momento. Magari per il prossimo disco realizzeremo un cortometraggio!

Ho letto dalla vostra pagina facebook che a breve uscirà il tuo primo libro intitolato anche questo Uscita al Mare, che va a chiudere il cerchio che racchiude questo lavoro che comprende musica, fotografia, video e scrittura. Parlaci di come è nata l’idea di racchiudere insieme tutte le arti appena citate…

Mi ritengo una persona curiosa. L’arte in generale mi affascina moltissimo. La mia arte è la musica ma spesso mi diletto a progetti paralleli, senza mai troppe pretese, per divertimento e per stimolarmi alla creatività. Due anni fa ho scritto un piccolo romanzo. Mi ha sempre affascinato il mare e per questo gli ho dedicato un libro e un disco. In Realtà è nato prima il libro con questo titolo ma mi piaceva così tanto che ho voluto chiamare così anche l’album. Inoltre le atmosfere del romanzo e della musica sono molto simili e derivano dalle mie esperienze personali. Prima di tutto io scrivo di me stesso sia su carta che in musica. Ho voluto comprendere tutte queste mie esperienze (le foto, i video, il libro e il disco) sotto un unico nome, Iovis, perché questo sono io e questo è il frutto della mia esistenza.

Prima di lasciarci ti chiedo..quali sono i tuoi prossimi progetti?

Stiamo progettando un tour promozionale per il disco. Ma ciò non ci ferma dal lavorare in studio. Stiamo infatti elaborando un progetto ancora più grande per il prossimo anno. Sarete comunque aggiornati da uscite di nuovi singoli e video.

Grazie Iovis per aver dedicato un po’ di tempo al nostro Blog…

Grazie a voi per la chiacchierata!