Innerload – Again – recensione

Cominciamo con il fornire alcune info sulla band:

Gli Innerload sono una band heavy metal che mixa diversi stili e influenze dal metal rock underground a quelli tradizionali, creando un suono coinvolgente fatto di potenza, energia e riff melodici. I brani appaiono come un messaggio sonoro diretto, con struttura originale. I testi affrontano principalmente gli eventi attuali, l’impegno sociale o le situazioni personali, sebbene altri debbano condurre a temi introspettivi ed emotivi o storie di fantasia come nel tradizionale stile power metal

Spesso ci chiediamo perché da Los Angeles o dagli Usa arrivano produzioni sonore “corpose” che ci stendono a terra, produzioni sonore che in Italia sembrano non essere presenti. Questo discorso sicuramente non vale per gli Innerload che non ci fanno rimpiangere quello che arriva dall’estero e ci stupiscono parecchio per l’energia che riescono a trasmettere con il loro sound stupefacente. Daniele Musaragno alla batteria e Alessio Novello al basso danno vita ad una ritmica imponente che è come un architrave sul quale possono sprigionare la loro potenza e la loro creatività le due chitarre(Antonio Tavella e Lorenzo Giordano). In cima a questa costruzione il cantato carismatico e possente di Marco Cortese. Tutte le varie componenti sono in armonia con l’intento di fornire un sound “giunonico” all’ascoltatore, un sound ricco che può saziare chi è affamato di heavy metal cazzuto.

Gli Innerload per noi sono la “muscle car” dell’heavy metal italiano: salite a bordo e ascoltate il rombo del loro motore….