OPEN FOR FUN per wezla

Gli Open for Fun sono una famiglia, e il punto di incontro di 4 personalità completamente diverse che virano verso la stessa meta. Formati nel 2010 si contraddistinguono per il sound formato da linee vocali e riff melodici contrapposti a ritmiche aggressive. Dopo l’uscita degli EP “They Hope We’ll Never Find the Answer” nel 2012, e “Open for Fun”, gli ultimi giorni del 2017 fanno uscire il primo album “Gravity”, accompagnato dall’omonimo singolo. Nel 2019 firmano con Sorry Mom! agenzia di management musicale e ufficio stampa.

www.facebook.com/openforfunband

1) Descrivete la vostra musica in tre parole ?

Una domanda difficile! Vediamo, diremmo: Energica, Versatile, Impavida! (prevalentemente perché abbiamo suonato con band di OGNI genere musicale)

2) Da cosa nasce il vostro progetto musicale?

Questo progetto nasce dalla voglia di fare un po di casino, di sfogarci e di raccontarci, mettere in musica le emozioni che viviamo. Cerchiamo di incanalare le nostre esperienze sia positive che negative in musica.

3) Il vostro sound da chi trae ispirazione?

Dai gruppi che abbiamo imparato ad amare in gioventù e che ancora mandano a scuola! Fall Out Boy, Panic! At the Disco, Blink 182 e così via, ovviamente ognuno di noi ha le proprie influenze e visione, è sempre un momento interessante cercare di fonderle assieme!

4) Quale vostra canzone vi rappresenta di più e perché?

Quella che ancora dovrà uscire, siamo sempre alla ricerca di qualcosa di nuovo ed abbiamo voglia di evolverci e sperimentare!

5)”Awake for You” é Il vostro nuovo singolo, di cosa parla?

Awake for You è sostanzialmente un sogno romanzato, è la storia di 2 amanti che si rincorrono in una sorta di corsa contro il tempo prima di perdere contatto con una realtà che si assottiglia sempre di più amalgamandosi con il mondo onirico. Abbiamo voluto dare un ritmo incalzante a strofe e ritornelli per rendere meglio l’idea di ricerca frenetica, quasi di lotta contro il tempo, e l’ideale che sta alla base di tutto è quello di non perdere le speranze, raccogliere le energie ed andare avanti, perché se qualcosa è per noi importante allora vale ogni sacrificio.

6) “Corona Virus”: come state vivendo questo momento surreale ?

È un periodo molto particolare per tutti, vedersi limitare le libertà ha dei risvolti pesanti a tutti i livelli. Noi abbiamo sempre lavorato nel rispetto delle direttive, chi in smart working chi direttamente sul posto di lavoro, e ci riteniamo fortunati per questo, ha contribuito a rendere un minimo meno pesanti le misure di contenimento.

7) Progetti futuri?

Certamente poter tornare in studio a finire i nuovi lavori che abbiamo dovuto interrompere con le restrizioni in atto, inoltre non vediamo l’ora di poter tonare sui palchi in sicurezza, con Sorry Mom! stiamo mettendo in piedi cose veramente interessanti, siamo in attesa.

8) Che messaggio volete trasmettere attraverso alla vostra musica?

Vorremmo far permeare le nostre emozioni, divertire e poter sensibilizzare alla musica, in modo che anche i più giovani possano tornare ad appassionarsi!

9) Quale canzone famosa avreste voluto scrivere?

Sono molte le canzoni che avremmo voluto scrivere, ma certamente prima fra tutte Iris dei Goo Goo Dolls di cui abbiamo voluto fare una cover. È sempre dura mettere mano ad un pezzo così famoso ma è stato anche molto interessante e formativo.

10) Potete salutare i nostri lettori con un vostro motto?

Pota bel, sancüles.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.