“Scuro”, il primo lavoro solista di Stefano Scuro

Venerdì 31 gennaio il cantautore salentino Stefano Scuro presenta ufficialmente a El Barrio Verde(via Mariana Albina 78 c/o Parco Don Tonino Bello) di Alezio (Le) “Scuro”, il suo primo lavoro da solista.

Dalle 22:30 sul palco del Barrio Verde Stefano Scuro alla voce e chitarra, accompagnato ai synth e alle programmazioni da Errico “Ruspa” Carcagni e alla batteria da Antonio De Donno darà vita al primo live di presentazione della sua opera prima da solista, frutto di un’esperienza musicale più che decennale in cui si unisce la scrittura pop, l’attitudine del rock e del blues e l’utilizzo dell’elettronica.

Uscito il 13 dicembre scorso e anticipato dal singolo“Niente di così importante”, “Scuro” è un concept album di sei brani che spazia in un mondo sonoro dal pop-rockalla vena più bluesy, passando per un pop moderno con la cassa in 4 quarti, ma anche ritmi più urbani e dalle connotazioni new soul o trip-hop. Le atmosfere, tranne che per alcuni casi, sono nordeuropee nella scelta delle venature cupe o malinconiche. La chitarra, strumento di Scuro, si amalgama con le sue ritmiche, i suoi riff, il suo “noise” all’elettronica in un curato gioco di suoni. Le melodie vocali hanno derivazione chiaramente pop ma con venature soul e blues. Le tematiche dei testi (in italiano), spaziano dall’amore e i suoi dubbi, i suoi tormenti, fino ad alcune riflessioni sul rapporto tra le persone: dalla difficoltà di comunicare ai cambiamenti che le circostanze sviluppano nel tempo. Quel tempo che anche qui viene analizzato nel suo scorrere e visto come un’opportunità, qualcosa di prezioso da vivere sempre al meglio.

Prodotto e suonato quasi interamente da Scuro, l’Ep vanta i synth di Errico “Ruspa” Carcagni e gli ambienti sonori del producer Emenél, che ha curato insieme a Scuro anche gli arrangiamenti e la produzione e ha scritto a quattro mani con Scuro i testi di due dei sei brani contenuti nell’Ep: “Come cambia il mondo” e “Niente di così importante”. Il mix e il mastering dell’Ep sono stati realizzati da Adriano “Sure” Sicuro nel salentino Overloud Studio.

Scuro è cantante, chitarrista, autore. Il nuovo percorso prende spunto da un’esperienza musicale più che decennale e unisce la scrittura pop, l’attitudine del rock e del blues e l’utilizzo dell’elettronica.

Leader dei Logo con cui nel 2010 pubblica l’album “Backstage”, é finalista di SanremoWeb nel 2009 e vincitore del Jack Daniel’s Tour nel 2008 che gli permette di esibirsi a Nashville negli USA ed aprire live di Hard-Fi e Mick Jones dei Clash.

Cantante e chitarrista di Moods con cui pubblica l’album “Wailing” nel 2015 (primo posto nella I-tunes Electronic Chart), vince il contest degli emergenti al RockinRoma e apre i concerti di ChemicalBrothers, Prodigy e Subsonica.

INGRESSO LIBERO

Start ore 22:30

Per info e prenotazioni: 327 4592706

www.facebook.com/elbarrioverde7

Evento facebook:https://www.facebook.com/events/2596499587054467/

Nel 2016 Giulio Dimo e Davide Ventura hanno dato vita a El Barrio Verde, un ambiente dinamico, giovane e creativo dove si alternano rassegne culturali e festival musicali che negli anni hanno visto avvicendarsi ospiti come Erri De Luca e Catena Fiorello e artisti d’eccezione come Martha High & The Soul CookersBoosta, Max Casacci, Steff Burns, Erica Mou, Go Dugong, Bunna, Bowland, Mokadelic, Davide Shorty, Nicodemus, Underspreche, Popoulous, Mylius Johnson, Cesare Dell’Anna, Gabriele Poso, Mino De Santis, Carolina Bubbico, senza considerare poi i migliori musicisti della scena locale che compongono la ricca programmazione musicale del Barrio Verde.

Ormai una tradizione anche i format creati dalla direzione artistica come All’Opera, la rassegna lirica invernale, Amici del Barrio, format in cui musica, arte e artigianato si fondono per garantire un’esperienza culturale a 360° e Italians Do It Better, che riunisce in un unico evento la qualità di artisti e musicisti locali al servizio delle più grandi canzoni della storia della musica italiana.

El Barrio Verde trae la sua ispirazione dalla natura che lo circonda, il suo ambiente caldo e rilassante è reso ancora più invitante dalle proposte di food e drink da gustare durante gli eventi che compongono un menu appena rivisitato, con particolari cocktail pensati ad hoc dai propri barman e accostamenti salati che spaziano dal pasticciottino ripieno ai montaditos, dai panini farciti con prodotti di qualità spesso a Km0 ai piatti freddi e la stuzzicheria.

LE DATE DI GENNAIO:

– venerdì 17: Deva Project – ore 22:30

– sabato 25: Mujeres Creando – ore 22:00

– domenica 26: Loop e i suoi derivati – ore 18:30 (a seguire Napoli – Juventus su maxischermo)

– giovedì 30: All’Opera – La Tosca – ore 20:30

– venerdì 31: Scuro Ep Presentazione ufficiale dell’album – ore 22:30

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.